FIRENZE DEI TEATRI A RISCHIO CHIUSURA

Stop all’info-point delle Murate, sospese le attività

Garantita solo l’assistenza agli abbonati Passteatri

FIRENZE dei TEATRI, l’associazione che da oltre dieci anni riunisce 20 teatri dell’area metropolitana fiorentina, chiude dal 6 marzo l'INFO POINT alle Murate e la sua attività futura resta SOSPESA. Se non ci saranno novità da parte delle Amministrazioni, in primo luogo il Comune di Firenze, che l'hanno fortemente voluta e fino allo scorso anno sostenuta, a fine maggio l’associazione cesserà definitivamente la proprio attività di promozione, comunicazione e coordinamento.

Un’esperienza che non solo ha segnato il mondo dello spettacolo fiorentino attraverso nuove forme di fruizione dell’offerta teatrale e culturale, ma che è stata ripresa da molte altre città in tutta Italia, oggetto di studi universitari e punto di riferimento per un pubblico in costante crescita.

Gli abbonamenti trasversali PASSTEATRI e PASSFAMILY – sei ingressi validi in tutti i teatri dell’associazione a prezzi estremamente vantaggiosi - hanno quest'anno raggiunto il picco del successo con 1.639 sottoscritti e 9.834 biglietti emessi: il 13% in più dello scorso anno.

Un patrimonio imperdibile per i Teatri dell'area metropolitana fiorentina in considerazione dell'altissimo numero di persone (adulti e bambini) che per la prima volta e, unicamente grazie ai progetti suddetti, sono entrati nei teatri beneficiando di un’offerta di qualità, senza fini commerciali, nel solo esclusivo interesse della diffusione della cultura.

Coerentemente con il percorso fino ad oggi realizzato, Firenze dei Teatri non abbandona il proprio pubblico e fino al termine degli abbonamenti in corso (fine maggio) resteranno disponibili i contatti tradizionali telefonici e email, nonché il sito web e le newsletter che contano oltre 7.000 iscritti.

L’associazione resterà attiva anche a livello istituzionale per mantenere i contatti con le Amministrazioni Comunali che l’hanno fino ad oggi sostenuta e che, solo parzialmente, hanno offerto garanzie per il futuro: Firenze, Scandicci, San Casciano V.P., Bagno a Ripoli, Calenzano, Barberino di Mugello, Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino.

In particolare l’associazione si rivolge al Comune di Firenze che dal 2002 è sempre stato il principale sostenitore (oltre che maggiore beneficiario in termini di ritorno, considerato che ben 13 su 20 sono i teatri soci fiorentini), ma che nel 2012 ha ridotto il contributo del 57% passando dai 35.000 euro del 2011 a 15.000. Pesa sulla decisione di sospendere le attività soprattutto la decisione dell'Amministrazione di non rendere pluriennale il contributo, azzerando le certezze per il 2013 e con esse la possibilità di garantire concrete prospettive future di lavoro.

“Sono fiducioso – dichiara Marco Parri, presidente di Firenze dei Teatri – che le nostre amministrazioni pubbliche faranno il possibile per non disperdere una risorsa tanto importante e perdere così 10 anni di un lavoro di coordinamento che ha portato concreti benefici a teatri e al pubblico”

Per qualsiasi informazione potete contattare il numero 340/5985159 oppure scrivete a info@firenzedeiteatri.it

marzo | aprile | maggio | giugno | luglio | agosto | settembre | ottobre | novembre | dicembre
Non ci sono spettacoli in programma.

TEATRO VERDI

Il Teatro Verdi di Firenze fu inaugurato nel settembre del 1854, per inizativa di Girolamo Pagliano, con il nome di Teatro delle Antiche Stinche dalle vecchie carceri trecentesche sulle quali venne costruito.
Il Teatro che assunse il nome attuale solo nel 1901, fu progettato dall'architetto Telemaco Buonaiuti e realizzato sotto la sua direzione.
Dal 1950 ai giorni nostri ha subito 3 diverse ristrutturazioni e adeguamenti che lo hanno in parte modificato, sia all'interno, dove comunque è stata mantenuta la struttura classica del teatro "all'italiana" con un'ampia platea, sei ordini di palchi e l'ex palco reale trasformato in galleria, sia nell'arredamento dell'ingresso principale e dei due foyer.
Dal gennaio 1998 è diventato la sede di prove e concerti dell'Orchestra della Toscana. La programmazione mantiene la singolare eterogeneità che ha caratterizzato il teatro nel corso dei 150 anni di vita artistica: prosa, opera lirica, operetta, balletto, concerti classici, pop e jazz.
Per la festa dei 150 anni del Teatro Verdi (ottobre 2004) la Fondazione ORT ha realizzato una serie di interventi mirati a migliorarne l'acustica, l'estetica e l'accoglienza del pubblico: la pavimentazione della platea e della galleria è completamente rifatta in legno e le nuove poltroncine, rigorosamente rosse, sono state studiate appositamente da Poltrona Frau.


 

Via Ghibellina, 99
50122 Firenze


tel: 055 21 23 20
fax: 055 26 78 035
stagioneteatrale@teatroverdionline.it
http://www.teatroverdionline.it/

Orari biglietteria

Biglietteria del Teatro Verdi:

Via Ghibellina 97 tel 055-212320 da lunedì a sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00
 domenica aperto solo nei giorni di spettacolo dalle 15.00 alle 17.00.

Box Office

Via delle Vecchie Carceri n.1 presso il complesso delle Ex Murate con orario continuato da lunedi a venerdì dalle 9.30 alle 19.00
 sabato dalle 9.30 alle 14.00. Domenica e festivi chiuso.

Tel 055.210804

Skype: boxofficetoscana

Punti vendita Circuito Regionale BoxOffice: 
www.boxofficetoscana.it

La vendita online si effettua all'indirizzo: www.teatroverdionline.it



DISABILI


I biglietti per le persone disabili non deambulanti sono gestiti direttamente ed esclusivamente dalla biglietteria del Teatro Verdi. 
L'acquisto dei biglietti per le persone disabili deambulanti, invece, può essere effettuato presso qualsiasi punto vendita della rete boxofficetoscana. 
L'accompagnatore della persona disabile deambulante ha diritto di entrare allo spettacolo con il biglietto acquistato dalla persona che accompagna ma non ha diritto ad occupare un posto.


COME RAGGIUNGERE IL TEATRO

Si consiglia l'utilizzo dei mezzi pubblici.

TRENO
Stazione Santa Maria Novella.

AUTOBUS LINEA ATAF
Dalla Stazione Ferroviaria SMN : linea 14, fermata Via Ghibellina.
Direzione Stazione SMN: linea 14, 23 fermata Via Verdi lato Poste.

TAXI  - tel. 055-4242; 055-4390
Servizio chiamata gratuito dall’interno del teatro.

Parcheggio: Piazza Santa Croce

PARCHEGGI
Piazza Ghiberti , sotterraneo - ingresso da Via dell’Agnolo
Piazza Beccaria, sotterraneo - ingresso Viale Amendola
Le Murate, superfice - ingresso Viale Giovine Italia

PARCHEGGI CONVENZIONATI

Per il Parcheggio di Piazza Ghiberti (ingresso da Via dell’Agnolo) e per quello di Piazza Beccaria (ingresso Viale Amendola) è possibile acquistare presso la biglietteria del Teatro una tessera del valore di € 2,50 con cui è possibile sostare per 4 ore dalle h. 19.00 alle h 1.00.


SERVIZIO NAVETTA per gli abbonati alla Stagione Teatrale:

Esclusivamente per le serate in Turno della Stagione Teatrale, é previsto un servizio navetta a pagamento dai parcheggi Ghiberti e Beccaria. Questo Sevizio permetterà all'abbonato di usufruire del collegamento raggiungendo il teatro e riaccompagnandolo indietro a fine spettacolo.


POSTI PER DISABILI - Via Verdi

Attenzione: I parcheggi non sono ad uso esclusivo degli spettatori del teatro.o dall’Italia 055/2707278 e dall’estero + 39 055/2707278 oppure inviando una mail all'indirizzo assistenza@firenzealbergo.it

AREA TECNICA

Servizi
Foyer
Guardaroba
Bar
Libreria
WC Nel foyer e ad ogni ordine di palchi
Chiamata taxi, automatica

Sala
Platea (n. posti) 806 di cui 6 riservati per disabili
Galleria (n. posti) 130
Palchi (n. posti) 577 in 6 ordini

Per informazioni sulla disponibilità del Teatro: direzionegenerale@orchestradellatoscana.it