FIRENZE DEI TEATRI A RISCHIO CHIUSURA

Stop all’info-point delle Murate, sospese le attività

Garantita solo l’assistenza agli abbonati Passteatri

FIRENZE dei TEATRI, l’associazione che da oltre dieci anni riunisce 20 teatri dell’area metropolitana fiorentina, chiude dal 6 marzo l'INFO POINT alle Murate e la sua attività futura resta SOSPESA. Se non ci saranno novità da parte delle Amministrazioni, in primo luogo il Comune di Firenze, che l'hanno fortemente voluta e fino allo scorso anno sostenuta, a fine maggio l’associazione cesserà definitivamente la proprio attività di promozione, comunicazione e coordinamento.

Un’esperienza che non solo ha segnato il mondo dello spettacolo fiorentino attraverso nuove forme di fruizione dell’offerta teatrale e culturale, ma che è stata ripresa da molte altre città in tutta Italia, oggetto di studi universitari e punto di riferimento per un pubblico in costante crescita.

Gli abbonamenti trasversali PASSTEATRI e PASSFAMILY – sei ingressi validi in tutti i teatri dell’associazione a prezzi estremamente vantaggiosi - hanno quest'anno raggiunto il picco del successo con 1.639 sottoscritti e 9.834 biglietti emessi: il 13% in più dello scorso anno.

Un patrimonio imperdibile per i Teatri dell'area metropolitana fiorentina in considerazione dell'altissimo numero di persone (adulti e bambini) che per la prima volta e, unicamente grazie ai progetti suddetti, sono entrati nei teatri beneficiando di un’offerta di qualità, senza fini commerciali, nel solo esclusivo interesse della diffusione della cultura.

Coerentemente con il percorso fino ad oggi realizzato, Firenze dei Teatri non abbandona il proprio pubblico e fino al termine degli abbonamenti in corso (fine maggio) resteranno disponibili i contatti tradizionali telefonici e email, nonché il sito web e le newsletter che contano oltre 7.000 iscritti.

L’associazione resterà attiva anche a livello istituzionale per mantenere i contatti con le Amministrazioni Comunali che l’hanno fino ad oggi sostenuta e che, solo parzialmente, hanno offerto garanzie per il futuro: Firenze, Scandicci, San Casciano V.P., Bagno a Ripoli, Calenzano, Barberino di Mugello, Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino.

In particolare l’associazione si rivolge al Comune di Firenze che dal 2002 è sempre stato il principale sostenitore (oltre che maggiore beneficiario in termini di ritorno, considerato che ben 13 su 20 sono i teatri soci fiorentini), ma che nel 2012 ha ridotto il contributo del 57% passando dai 35.000 euro del 2011 a 15.000. Pesa sulla decisione di sospendere le attività soprattutto la decisione dell'Amministrazione di non rendere pluriennale il contributo, azzerando le certezze per il 2013 e con esse la possibilità di garantire concrete prospettive future di lavoro.

“Sono fiducioso – dichiara Marco Parri, presidente di Firenze dei Teatri – che le nostre amministrazioni pubbliche faranno il possibile per non disperdere una risorsa tanto importante e perdere così 10 anni di un lavoro di coordinamento che ha portato concreti benefici a teatri e al pubblico”

Per qualsiasi informazione potete contattare il numero 340/5985159 oppure scrivete a info@firenzedeiteatri.it

febbraio | marzo | aprile | maggio | giugno | luglio | agosto | settembre | ottobre | novembre
Non ci sono spettacoli in programma.

La vecchia sala del Teatro di Cestello riaperta a settembre 2008 completamente rinnovata rimane la sede del ”teatro di tradizione” cittadino. In scena testi classici che vanno da Shakespeare a Molière o Pirandello ma anche quel gran teatro scritto nel “bel parlar toscano” del Machiavelli, di M.Buonarroti il giovane, di G. B. Gelli o dell’Abate Zannoni, Novelli etc. Produzioni che non lasciano spazio a inutili becerate e grasso divertimento, ma proposte nel rispetto del testo e della parola sia essa fiorentina o in lingua. Un amore per la tradizione che nasce in San Frediano, fatta con il cuore nel cuore di Firenze.

 

Presidente: Rosario Campisi

Direzione artistica: Marcello Ancillotti

Ufficio Stampa - Resp. Marketing: Marco Predieri


Cenacolo dei Giovani
Piazza di Cestello, 4
50124 Firenze

www.teatrocestello.it



tel: +39 055 294609
fax: +39 055 294609
info@teatrocestello.it
http://www.teatrocestello.it

Orari biglietteria

Aperto tutti i giovedì, venerdì e sabato dalle 17:00 alle 19:00 ed un'ora prima dello spettacolo

Orario degli spettacoli:

Feriali : ore 20.45
Festivi : ore 16.45
Il botteghino apre un’ora prima dello spettacolo.

Il servizio di prenotazioni dei posti è attivo sia telefonicamente al n° 055.294609 sia via mail a prenotazioni@teatrocestello.it

Nei casi in cui il teatro presenta il tutto esaurito, i posti prenotati telefonicamente e non ritirati almeno 15 minuti prima dello spettacolo, saranno rimessi in vendita.

Attualmente il Teatro non dispone di rampe o posti riservati a persone disabili.


COME RAGGIUNGERE IL TEATRO

Potete usufruire delle seguenti linee pubbliche dell'ATAF per arrivare al Teatro di Cestello:
Ataf: n° 6 - 11 - 36 - 37
Ataf - Linea:  "D"

Parcheggio a pagamento disponibile davanti al Teatro in piazza di Cestello

AREA TECNICA

Capienza:
140 poltroncine imbottite

Scarico materiale:

Scarico materiale Via di Cestello o Piazza di Cestello Media difficoltà
Porta di scarico lato palcoscenico
1.20 x 2.00
 
Palcoscenico:
Accesso dalla sala  per palco
Scaletta mobile laterale e accesso diretto dalla sala zona camerini e palcoscenico
Alt.ribalta dalla platea: 1.00
Distanza 1 fila alla ribalta: 1.40
Altezza dal piano al soffitto: 3.50
Rocchetti fissi: si
Larghezza: 8.60 irregolare
Profondità: 5.20
Boccascena - Sipario: 0.80
Sipario – fondale: 4.40
Boccascena: 7.40 x 3.00
Sipario Manuale
Staffa porta fari in sala centrale
4 altalene

Luci:

14 riflettori 1000 watt

8 riflettori 500 watt
1 sagomatore da 500 watt
15 lucciole
5 padelloni da 300 watt
1 wood
Potenza 30 KW
Mixer luci 18 canali SGM Studio 12 Scan

Audio:

EPM 6 canali-20 ritorni sul palco

Lettore cd, 2 casse in sala 2 casse sul palcoscenico. 1 cassa spia

 

Regia:
Cabina fondo sala isolata, Camerini 3
Inquadratura:
8 neri - 4 soffitti
1 panoramica nera note